Enertun nominato tra i 5 top progetti di innovazione geotermica del 2018

Enertun nominato tra i 5 top progetti di innovazione geotermica del 2018

Egec (European Geothermal Energy Council) ha selezionato Enertun tra i 5 migliori progetti europei di settore.

La tecnologia di Enertun (ne avevamo parlato qua) è in corsa quindi per aggiudicarsi il premio EGIA 2018 (European Geothermal Innovation Award), il prestigioso riconoscimento rivolto alle idee più importanti ed innovative nella ricerca e nell’industria in campo geotermico.

Dopo aver ricevuto 19 proposte da aziende ed istituti di ricerca europea, Egec (European Geothermal Energy Council), l’organizzazione no-profit che promuove l’iniziativa, ha infine selezionato i progetti più innovativi.

La tecnologia Enertun è stata ideata dal team del professor Marco Barla, docente del Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica del Politecnico. Consiste in conci prefabbricati che contengono tubi nei quali scorre un liquido termoconvettore, e che vengono installati all’interno di gallerie durante la fase di scavo. La temperatura costante che si incontra nel terreno a pochi metri di profondità permette così ai conci di scambiare calore e raffrescamento con gli edifici situati nei pressi delle gallerie durante le stagioni fredde e calde.

Il 1° di marzo verrà proclamato il vincitore, durante l’expo GeoTHERM a Offenburg (Germania).